Probiotici
I batteri buoni

Microbiota

Il microbiota intestinale, anche noto come flora batterica, è l’insieme dei microrganismi che vivono all’interno del nostro intestino.

Molti tra questi microrganismi svolgono funzioni benefiche, aiutano nella difesa dalle infezioni di microbi dannosi, contribuiscono alla sintesi di sostanze utili e alla produzione di nuove molecole per il nostro organismo.

Ogni individuo possiede nell’intestino un numero di geni totale 1000 volte superiore a quello del genoma umano. Un’alimentazione errata modifica il microbiota ed ha una vera e propria azione genetica.

Descrizione

Cosa è l'analisi del microbiota

L'analisi del microbiota consiste nella valutazione della presenza di lieviti, funghi, virus e parassiti, fornendo indicazioni su come ottimizzare la dieta, lo stile di vita e i trattamenti. Inoltre, fornisce consigli relativi all'uso di prebiotici, probiotici, farmaci e integratori, nonché indicazioni sull'efficacia di un trattamento o una cura.

Con l'esame del microbiota si analizzano:

  • disturbi digestivi/intestinali;
  • sovrappeso/sindrome metabolica;
  • menopausa/osteoporosi;
  • longevità;
  • ansia, stress, insonnia.

Valutazione del microbiota intestinale

La valutazione del microbiota intestinale permette di esaminare la composizione genetica dei batteri che popolano il tratto intestinale, i quali giocano un ruolo fondamentale nella salute umana, soprattutto nell'ambito intestinale e immunitario.

Il sequenziamento metagenomico è una tecnica che consente di esaminare in modo dettagliato il patrimonio genetico dei microrganismi intestinali. Attraverso questo tipo di analisi è possibile valutare la diversità e l'equilibrio delle varie specie batteriche presenti, identificando eventuali disfunzioni che necessitano di correzione.

Il ruolo del microbiota nella lotta contro il cancro: implicazioni per la terapia e la gestione degli effetti collaterali

Diversi studi evidenziano l'importante ruolo del microbiota nello sviluppo di malattie, nella protezione contro il cancro, nella risposta alle terapie e nel controllo degli effetti collaterali dei trattamenti anticancro. È stato dimostrato dalle più autorevoli riviste scientifiche internazionali che il microbiota è cruciale nel determinare la risposta all'immunoterapia.

Ad esempio, i Bacteroidetes sono biomarcatori di risposta in pazienti affetti da specifici tumori, e la loro presenza è associata a una possibile riduzione dei tassi di risposta. Al contrario, Faecalibacterium, Bifidobacterium e Ruminococcaceae possono migliorare la risposta agli inibitori dei checkpoint immunitari, una tipologia di immunoterapia. Altri studi confermano il ruolo del microbiota nella risposta alla chemioterapia e nel mitigare gli effetti collaterali dei trattamenti, come la mucosite orale e l'infiammazione.

9 Articoli su “Microbiota”